Dove dormire durante un viaggio

Uno dei punti, per me, più importanti durante un viaggio è il “dove dormire”, ora col camper è tutto molto più semplice, ma per molti anni, quando ci si muoveva in macchina,  la scelta dalla location dove pernottare portava via un po di tempo.
Premettendo che queste sono solo considerazioni personali, il primo quesito è “prenotare prima della partenza oppure partire senza prenotazioni?”. Quando ero più giovane, non avevo dubbi, partivo sempre senza prenotazione, anche se mi muovevo in periodi di “alta stagione”, arrivavo sul posto possibilmente di mattina e cercavo una casa, un albergo o un campeggio. Col passare degli anni ho cominciato a prenotare prima della partenza, non solo per viaggi brevi di pochi giorni, ma anche per viaggi lunghi ed articolati come il tour  dell’Olanda, Normandia e Bretagna
Il fatto di prenotare le strutture prima della partenza di lunghi viaggi che prevedono numerose tappe, obbliga una precisa pianificazione di tutto il viaggio con le relative tappe e date degli spostamenti.

Tutto quello che riguarda la pianificazione e le prenotazioni varie, grazie ad internet ed all’utilizzo di sistemi di pagamento sicuri come Carte di credito prepagate, virtuali o PayPal, è diventato molto semplice e veloce. Per le prenotazioni on-line delle strutture dove soggiornare, anche qui, abbiamo oramai l’imbarazzo della scelta, expedia.it, amoma.com, hotels.com, booking.com e tanti altri, che fanno da tramite tra chi deve prenotare e la struttura, questo offre molte garanzie in più per chi prenota, poi ci sono siti come trivago.it che ricercano le strutture all’interno di tutti questi siti di prenotazione, della stessa struttura ti propongono prezzi diversi e ti dirottano poi su uno dei siti sopra citati o altri ancora.

Io personalmente ho sempre prenotato tramite Booking, mi sono sempre trovato bene, anche in situazioni in cui la struttura, il giorno prima mi ha disdetto la prenotazione per problemi imprecisati,  ma io, contattando il centralino Booking, nel giro di qualche ora ricevevo subito un’altra prenotazione alternativa con eventuale rimborso nel caso che la nuova struttura costasse di più della precedente.

Tutto ciò si riferisce ovviamente all’era “pre camper”, ora col camper l’organizzazione è notevolmente cambiata.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *