Un week-end al Lago d’Orta in scooter e canoa

26-27 ottobre 2019

Il Lago d’Orta è un lago meno conosciuto e anche meno grande di altri laghi ma proprio per questo ha un fascino molto particolare e un week-end in camper o con altre sistemazioni, non potrà che essere un piacevole week-end se siete amanti della tranquillità.
Questa volta la scelta è stata quella di portare al seguito lo scooter e una canoa gonfiabile, per girare il lago dentro e fuori.
Come sistemazione ho scelto il Camping Orta nei pressi di Orta San Giulio alle seguenti coordinate: 45.801809, 8.420735. Il campeggio ha anche delle piazzole sul lago, ed una banchina da dove si può partire con un’eventuale canoa, la parte del campeggio in riva al lago è collegata col resto del campeggio da un tunnel pedonale che passa sotto la strada, il campeggio nel suo piccolo ha tutto, un bar, un minimarket piccolo ma con l’essenziale, bagni puliti, docce non a gettone ma libere, un’area di caper service abbastanza pratica e spaziosa, per raggiungere Orta San Giulio a piedi, pare ci vogliano 20 minuti circa, noi essendo in scooter non abbiamo potuto verificare, non saprei dire come sia la situazione zanzare (dettaglio da non trascurare visto che siamo su un lago) perchè siamo stati in un periodo (fine ottobre) in cui di zanzare solitamente non ce ne sono.

Il Lago d’Orta è considerato uno dei laghi più romantici d’Italia, se volete trascorrere un week-end in totale tranquillità in un posto meno turistico del vicino Lago Maggiore o Lago di Como, questo è il posto giusto.
Abbiamo visitato la vicina Orta San Giulio, uno dei borghi più belli d’Italia, è piacevole passeggiare per le sue caratteristiche vie osservando i suoi palazzi, gli eleganti portici e le ville, le botteghe e le taverne locali. Il suo centro è Piazza Motta da cui partono i traghetti per l’isola di San Giulio.
Poi c’è il Sacro Monte Orta, dedicato a San Francesco da Assisi, da questo monte si gode di una stupenda vista del lago e di Orta San Giulio.
L’Isola di San Giulio si trova di fronte ad Orta èuna piccola e incantevole isola che ospita l’Abbazia delle monache di clausura e la Basilica di San Giulio.

Il giorno dopo abbiamo approfittato della bella giornata per fare una remata e provare la nuova canoa gonfiabile, e abbiamo verificato che sul Lago d’Orta è piacevole anche fare due remate in tutta tranquillità.

Andare al Lago d’Orta in camper portandosi dietro uno scooter è una scelta azzeccata, in quanto il lago si gira tranquillamente in mezza giornata comprese le visite ai vari paesi che si incontrano. Merita sicuramente una visita Omegna dove c’è un’area di sosta per camper alle seguenti coordinate: N 45.863483, E 8.398986 ad 1.8 km dal centro città, personalmente non l’ho provata ma pare sia un po troppo cara.
Omegna è il paese più settemtrionale del Lago d’Orta, è attraversato dal canale Nigoglia, lungo il quale ci si può concedere una passeggiata, la Nigoglia è l’unico emissario dei grandi laghi prealpini che scorre verso Nord.

Pella è un piccolo paese situato sulla riva opposta di Orta San Giulio, da qui si pò ammirare l’isola di San Giulio da una prospettiva diversa.
Concludendo, il Lago d’Orta è sicuramente un’ottima meta per un week-end di relax o una tappa di un paio di giorni da inserire in un viaggio se vi piace la tranquillità.

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *