Natale “mari e monti”

26 dicembre 2019 – 3 gennaio 2020

Il tour di questo Natale è partito dal mare Adriatico di Cesenatico ed è finito a Canazei, tra le meravigliose Dolomiti patrimonio mondiale dell’UNESCO, passando da Cesena, Ravenna, Mantova e Merano.

Il 26 dicembre arrivo a Cesenatico presso L’Area Camper Cesenatico alle seguenti coordinate: N 44.206200, E 12.388750 comoda, grande a circa 800 mt del Porto Canale e 500 mt dal mare. Non avendo utilizzato molto il camper in questi due giorni, neanche per dormire, non posso dare giudizi sulla funionalità dell’area camper ma ho solo qualche foto della struttura.

Siamo in Romagna e non in Emilia Romagna, si perchè anche se le due aree geografiche, per noi che non siamo della zona, sono divise solo da un trattino prodotto con l’Unità d’Italia, non è così per quanto riguarda storia, cibi, tradizioni e dialetti e poi tra emiliani e romagnoli non corre proprio buon sangue, sono un po come Peppone e Don Camillo, Tom e Jerry oppure Titti e il gatto Silvestro.
Cesenatico è una delle perle della riviera romagnola, ha un pittoresco centro storico che si accosta alle moderne strutture urbane, ha ancora l’atmosfera dell’antico borgo peschereccio, la spiaggia soffice profonda con i suoi stabilimenti attrezzati. Frequentatissimi i suoi Giardini al Mare, una lunga fascia verde dove prendere il sole passeggiando in tranquillità. Molto caratteristico è il Porto Canale, l’asse principale attorno al quale sorge il centro storico di Cesenatico, e sulle cui banchine si svolge ancora la vita sociale e la passeggiata di cittadini e turisti.
A una decina di chilometri dalla riviera adriatica, sorge la città di Cesena una delle più importanti mete d’arte della Romagna, tra i suoi tesori d’arte, la Biblioteca Malatestiana è il più importante, difatti è stata inserita nel patrimonio dell’Unesco come “Memoria del Mondo”. Ma in una visita a Cesena non può mancare una passeggiata lungo le vivaci vie del Centro.
Personalmente non posso passare da Cesena senza tuffarmi tra i dolci di Babbi caffè gelateria di cui sono famosi i Wafer Viennesi e i Waferini oppure le buonissime creme spalmabili
Un’altra tappa culinaria obbligata, se passo da Cesena, è il ristorante pastificio Brodino dove gustare una specialità della zona, i passatelli in brodo, una pasta fatta principalmente con pane raffermo, uova e parmigiano il tutto passato con una specie di schiacciapatate con i fori più grandi

La tappa successiva di questo viaggio è a Ravenna, bella, colta ed elegante, città di Santi, banchieri e re, la città storicamente più importante dell’Emilia Romagna, vanta ben 8 monumenti dichiarati dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, visitarla in una giornata non è cosa facile, troppa la storia che la città conserva, troppi i monumenti dislocati sul suo territorio per essere apprezzati in un giorno solo

Eccoci a Mantova, ci fermiamo all’area di sosta “Sparafucile”, spaziosa, tranquilla, alle seguenti coordinate: N 45.163640, E 10.812360 a 10 minuti a piedi dal centro storico di Mantova e vicina alla ciclabile Mantova-Peschiera

Mantova è una delle più belle città della Lombardia, ricca di arte e cultura, situata nella Bassa Padana, Mantova sorge sulla sponda del fiume Mincio, uno dei modi migliori per visitarla è percorrerla in bicicletta, osservando ogni strada  in cui sono custodite tracce di quei potenti Gonzaga che tanto l’amarono. Oltre alla città, anche le zone circostanti sono dotate di lunghe e curate piste ciclabili, c’è addirittura una pista ciclabile che arriva fino al Lago di Garda, che in questa occasione non abbiamo percorso ma che abbiamo rimandato a questa primavera.

Ma il 29 dicembre si riparte, si sale lungo l’autostrada del Brennero, ci aspetta il Trentino, raggiungiamo la bella città di Merano dove trascorreremo il Capodanno.
Arrivati a Merano, la solita area di sosta per camper era piena, quindi abbiamo trovato un parcheggio dove sostare gratuitamente in zona stazione alle seguenti coordinate: – 46.675496, 11.146462 non proprio vicinissimo al centro, lo si raggiunge in 10 minuti di camminata veloce.
Merano nel periodo natalizio è molto bella e caratteristica, a nord del torrente Passirio si trova la parte più antica della città, popolata nel periodo natalizio del tradizionale mercatino di natale dove comprare prodotti tipici della zona e cibo di strada. La notte di Capodanno invece è molto bello lo spettacolo piromusicale tenuto sulla facciata del Kurhaus, uno dei simboli della città, teatro di manifestazioni e seminari internazionali, spettacolo che potete vedere in un mio video cliccando sul link oppure cercandolo sul mio canale Youtube “Itinerario Libero

Il primo gennaio siamo ripartiti verso le 8.30 con l’intenzione di arrivare a Canazei e prendere posto in un campeggio che non accetta prenotazioni, il camping Marmolada, ero molto fiducioso sul fatto che la mattina del primo gennaio qualche posto si sarebbe liberato e così è stato.

Il camping Marmolada è praticamente dentro Canazei, comodissimo al paese ed agli impianti di risalita (stazione funivia di fronte) abbastanza comodo alla pista di fondo, molto grande, non ho avuto modo di utilizzare tutti i servizi perchè dopo due giorni abbiamo dovuto interrompere la permanenza causa influenza, ma per quel che ho potuto constatare c’è tutto.

Canazei è uno dei “paesi gioiello” della provincia di Trento, siamo in Val di Fassa a 1465 mt, stupendi sono i suoi panorami grazie alla vicinanza alla Marmolada ed al gruppo del Sella. Secondo me, il lato negativo di Canazei per chi è in camper e soprattutto durante l’inverno, è la mobilità con i mezzi pubblici verso altre zone e altre valli in quanto Canazei è troppo distante per raggiungere eventuali stazioni ferroviarie e visitare altre città in giornata, come invece avevamo fatto nell’inverno precedente (clicca qui per leggere l’articolo) o l’inverno di due anni fa (clicca qui per leggere l’articolo) e infatti sarà un caso ma i due campeggi degli anni precedenti ci avevano anche fornito gratuitamente una card che ci permetteva di circolare liberamente su tutti i bus e treni regional senza alcun costo, quest’anno in questo campeggio non c’era questa opzione.

Guarda il video del viaggio

Per essere informati sulle pubblicazioni di nuovi articoli, iscrivetevi alla newsletter, inserite il vostro indirizzo mail nell’apposita casella in fondo alla home page e poi confermate l’iscrizione sulla mail che vi arriverà.
SE NON RICEVETE LA MAIL DI CONFERMA CERCATELA DENTRO LA CARTELLA “SPAM”

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *