Il tour della Puglia (terza parte) La costa jonica

18/08/2021

E dopo aver toccato il punto più a sud del nostro tour, il giorno dopo si riparte per la lunga risalita, si punta a Gallipoli.Decidiamo di sostare presso l’area di sosta Nuovi Orizzonti, alle seguenti coordinate: N 40.004637, E 18.032925 spaziosa con bagni puliti ad una decina di chilometri da Gallipoli con navetta gratuita per le spiagge e servizio taxi da e per Gallipoli a pagamento.
La città di Gallipoli è chiamata anche perla dello Jonio, il centro storico è su un isoletta collegato al resto della città da un ponte in muratura. Anche qui i vicoli del centro storico sono molto curati e con numerosi locali e negozietti.

Gallipoli

Davanti alla spiaggia della Purità sulle acque del Mar Jonio, si trova la chiesa intitolata a Santa Maria della Purità, tale chiesa, piuttosto anonima ed insignificante dall’esterno, dall’interno stupisce i visitatori per la sua ricchezza delle decorazioni.

Gallipoli

Nel pieno centro storico di Gallipoli si trova il Museo civico Emanuele Barba, un museo quasi nascosto che vale la pena di visitare. Al suo interno sono  presenti collezione di armi, abiti, fossili, reperti archeologici, sarcofagi, una raccolta numismatica ed infine ha anche una parte dedicata alla patologia fetale animale.

Museo civico Emanuele Barba – Gallipoli

20/08/2021
E’ arrivata l’ora di ripartire,ci dirigiamo verso Porto Cesareo, presso l’agricamping Le Radici alle seguenti coordinate: N 40.270950, E 17.888880, una bella struttura, moderna, spaziosa, pulita, con bagni nuovi e area camper service comoda e spaziosa.

In questi due giorni di permanenza qui, abbiamo provato ad accedere ad alcune spiagge, come ad esempio quella di Torre Lapillo, c’erano talmente tanti ombrelloni aperti che il sole non arrivava a toccare la sabbia, personalmente non ho mai visto nulla di simile, in confronto la Liguria durante i week end di luglio è roba da dilettanti……
Per trovare un po di tranquillità abbiamo dovuto percorrere in scooter 25 km più a nord per raggiungere una località decisamente meno turistica di quelle viste fino ad ora, ovvero San Pietro in Bevagna.
Ci sdraiamo su una spiaggia tutto sommato neanche troppo affollata e con una bellissima acqua cristallina, da quando siamo partiti, tra colore del fondale diverso, mare sporco dovuto a maree sbagliate o mare agitato, questo è il primo bagno in un mare, degno di questo nome, siamo in provincia di Taranto.

Porto cesareo non ha certo un centro storico come quelli visti fino ad ora, però ci ha regalato bellissimi tramonti da ammirare seduti in riva al mare e soprattutto ci ha regalato il miglior pasticciotto di questo viaggio, infatti da Quo Vadis dicono esserci i migliori pasticciotti della zona, ma in questo periodo il prezzo da pagare non è il costo ma la coda imbarazzante per entrare.

23/08/2021Si riparte per l’ultima tappa pugliese del nostro tour, Taranto, questa volta non da turisti ma per rivedere qualche parente. Troviamo posto al campeggio Sun Bay alle seguenti coordinate: N 40.409650, E 17.218670, il campeggio è spartano ma con una bella posizione sul mare e con un bel ristorante nel campeggio, con terrazza sul mare.

Benvenuti a Taranto, la città dei due mari il Mar Grande ed il Mar Piccolo, la città con il ponte girevole che separa la taranto nuova dalla taranto antica.

Per gli amanti dello shopping non può mancare una vasca in via D’Aquino situata presso il Ponte Girevole e considerata il salotto buono per eccellenza della città.

Taranto – il ponte girevole

Abbiamo dedicato i soli due giorni di permanenza a Taranto non tanto a visitare le bellezze della città ma a trovare parenti che non vedevamo da anni L’unica visita l’abbiamo fatta al Castello Aragonese accompagnati dalla Marina Militare che ci ha spiegato la storia del castello ed i ritrovamenti archeologici, la visita è gratuita ed è su prenotazione, se passate da queste parti vale la pena di farla, oltre a visitare la città vecchia.

27/08/2021
Il nostro tour della Puglia è oramai giunto al termine, l’ultima tappa sulla strada del rientro sarà a Comacchio, ci fermiamo presso il camping Ancora alle seguenti coordinate: N 44.699520, E 12.234950 bello e affaccia sul mare.
Comacchio detta anche la piccola Venezia è una città lagunare molto bella, una vera perla turistica, ponti e canali si susseguono per la città, è piacevole passeggiare nella tranquillità dei suoi canali.

Qui la specialità della zona è l’anguilla marinata e ovviamente noi non ce la potevamo far scappare, è giunta l’ora di pranzo e decidiamo di sfamarci proprio con un panino all’anguilla marinata di Comacchio.

Se venite a Comacchio non potete perdervi una visita alla Manifattura dei Marinati In parte fabbrica, in parte Museo dell’Anguilla, racconta la lavorazione di questo prodotto, una lavorazione che rimane pressoché invariata nel tempo e che è riconosciuta come presidio Slow Food.

Un altro luogo d’interesse della zona sono sicuramente le saline di Comacchio inserite in un’oasi protetta da visitare, la produzione di sale a Comacchio, iniziata sin dall’antichità ed interrotta nel 1984 è ora ripresa da qualche anno.
La zona è anche popolata dai bellissimi fenicotteri rosa.

E qui termina il nostro tour della Puglia, le uniche cose che posso dire è che la Puglia è tutta bellissima ma la sconsiglio vivamente nel mese di agosto, in particolare nella settimana di ferrazosto, troppa gente ovunque, l’unica nostra salvezza è stata quella di avere lo scooter al seguito che ci ha permesso una buona mobilità anche in queste situazioni estreme, senza dover fare chilometri a piedi dopo aver parcheggiato oppure code chilometriche per raggiungere le destinazioni.
Abbiamo visto spiagge affollate ai limiti dell’immaginazione dove, se arrivavi oltre una certa ora, c’erano solo più posti in piedi in quanto non riuscivi a trovare neanche uno spazio per stendere l’asciugamano, aree di sosta tanto “spartane” e in cui i camper erano stipati al punto da non riuscire neanche ad aprire completamente il finestrini, con un prezzo di 30€ al giorno, che per un’area di sosta mi sembra un po troppo!

– Fine terza puntata –
Torna alla seconda parte del diario di viaggio del tour della Puglia
Scarica la versione stampabile in PDF

Guarda le foto del viaggio
Guarda il video del viaggio

Per essere informati sulle pubblicazioni di nuovi articoli, iscrivetevi alla newsletter, inserite il vostro indirizzo mail nell’apposita casella in fondo alla home page e poi confermate l’iscrizione sulla mail che vi arriverà.
SE NON RICEVETE LA MAIL DI CONFERMA CERCATELA DENTRO LA CARTELLA “SPAM”

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.